Definizione di competenze digitali insufficienti

L'adeguatezza delle competenze digitali individuali è in gran parte determinata dalle esigenze sociali e professionali. Le conoscenze insufficienti nel campo delle competenze digitali di base non sono quindi definite in senso generale. Da un lato, le competenze digitali richieste variano a seconda delle condizioni di vita quotidiana e del settore professionale. Dall’altro, sorgono dei problemi di natura diversa, a dipendenza del contesto sociale. In fine, il progresso tecnologico e il cambiamento delle condizioni sociali causano un aumento delle lacune individuali. Alcune competenze digitali, che in precedenza erano padroneggiate solo da esperti, sono ora date per scontate. Seguendo questa logica, la SEFRI fa riferimento nel suo quadro sulle competenze digitali (SEFRI 2019) ai compiti quotidiani nella vita privata e professionale, per i quali sono necessarie competenze digitali diverse. Di conseguenza, esistono lacune di competenza quando non è possibile affrontare queste situazioni senza problemi, ad esempio quando:

  • la partecipazione alla vita sociale è resa difficoltosa
  • la comunicazione con il mondo circostante è compromessa
  • le azioni quotidiane sono possibili solo in misura limitata
  • l’acquisizione di informazioni pone problemi
  • non si è più in grado di tenere il passo con gli sviluppi tecnologici sul posto di lavoro
  • i diritti politici possono essere esercitati solo in misura limitata

Con la crescente richiesta di competenze digitali di base, anche i gruppi di individui che finora hanno soddisfatto le esigenze sociali e professionali sono sempre più colpiti da difficoltà nell‘ambito delle competenze digitali. Questo fatto evidenzia l’importanza di definire i relativi deficit di competenze individuali tenendo costantemente conto delle rispettive situazioni e dello sviluppo graduale delle lacune in relazione ai requisiti posti. La seguente suddivisione in tre livelli, cioè competenze di base, attitudine e creatività (basata sul modello di Coffin Murray e Pérez 2014) può essere di aiuto alla comprensione di questa definizione situazionale-graduale e alla sua ulteriore differenziazione:

  1. Livello di competenza «competenze di base»: nel caso di carenze nelle «competenze di base» (Literacy in inglese), si può presumere che le applicazioni digitali quotidiane causino difficoltà. Ad esempio, si riesce ad utilizzare solo una gamma limitata di funzioni di uno smartphone o di un computer. Ciò limita notevolmente l'accesso alle informazioni e le possibilità di comunicazione. Le persone interessate rischiano di rimanere socialmente escluse. È inoltre prevedibile che l'integrazione professionale sarà difficile, poiché queste competenze di base sono richieste nella vita professionale.
  2. Livello di competenza «attitudini»: deficit digitali a livello di «attitudini» (Aptitude in inglese) sono presenti nell'ambito dell'acquisizione di informazioni, dello sviluppo di strategie individuali per la risoluzione di problemi e decisioni prese con cognizione di causa. Le persone direttamente interessate hanno difficoltà ad utilizzare i media digitali al di là delle applicazioni standard o a sviluppare approcci più complessi di risoluzione dei problemi combinando le applicazioni digitali. Le difficoltà si manifestano spesso solo al secondo sguardo, ad esempio quando non si è in grado di verificare la plausibilità delle informazioni e/o istruzioni o quando vi è una maggiore esposizione a rischi digitali (attacco di virus, truffa / frode nei pagamenti anticipati, perdita di privacy ecc.). Oltre a ciò, gli interessati sono meno autosufficienti e dipendono dall'aiuto esterno per compiti più complessi. La progressiva digitalizzazione della società richiede sempre più competenze a questo livello, in quanto sono considerate un prerequisito per un approccio autodeterminato e orientato ai problemi sul lavoro e nella vita quotidiana privata.
  3. Livello di competenza «Creatività»: il livello di competenza più elevato «Creatività» (Creativity in inglese) descrive la comprensione avanzata dei contesti tecnici e del funzionamento delle diverse tecnologie che consente la creazione e/o la modifica di nuovi contenuti digitali. Tuttavia, è discutibile se una mancanza di conoscenza a questo livello possa essere descritta come un deficit di competenze. Anche se un solido know-how porta dei vantaggi che possono essere utilizzati, ad esempio nell'ambito professionale, le lacune a questo livello massimo di competenza non sono di per sé un problema.

Specialmente le lacune nel campo delle competenze digitali di base hanno conseguenze di vasta portata. Le persone colpite sono a rischio di esclusione dalla società e dal mondo del lavoro. D'altro canto, i deficit a livello di «attitudini» non sempre hanno conseguenze gravi. È probabile però che nei prossimi anni la digitalizzazione porterà ad un ulteriore aumento dei requisiti sociali e professionali a questo livello avanzato di competenza e che il limite delle competenze di base richieste si sposterà sempre più verso l'alto.

Pagina precedente : Definizione | Pagina seguente: Cause

Calendario

lun 06.04.20
– ven 10.04.20
Belgique : Université de printemps autour de la thématique « Agir pour notre planète ». - ANNULÉ
mer 13.05.20
– gio 14.05.20
Workshop: Yes we can! Mathematik begreifbar machen (Durchführung ungewiss)
mer 27.05.20
Giornata della lettura ad alta voce
ven 12.06.20
Comment peut-on empêcher le décrochage en formation chez les adultes ? (date non confirmée)
lun 02.11.20
Convegno nazionale sulla povertà e la salute

maggiori informazioni